5 idee per integrare l’illuminazione nella Smart Home

Alla ricerca di spunti per integrare l’illuminazione smart nella casa intelligente?
Ecco alcune idee davvero brillanti…

La possibilità di controllare le luci da smartphone o da tablet può sembrare, a prima vista, come uno sfizio in più. Ma è solo quando ci siamo abituati a questo tipo di gestione che ci accorgiamo quanta dipendenza può causare.

Basta con il correre per casa schiacciando interruttori, o preoccuparsi se le luci sono state lasciate accese per tutto il weekend! Grazie all’illuminazione smart avremo la situazione sempre sotto controllo, non importa se siamo seduti sul divano o su una spiaggia a chilometri di distanza.

Oltre alla convenienza e al basso consumo, una delle cose più interessanti è poi la possibilità di integrare il sistema con altri dispositivi smart della casa. Ancora indecisi se vale la pena? Ecco 5 utili idee:

Sensori di movimento

Nella smart home i sensori sono ovunque e molti di loro possono essere integrati anche con l’illuminazione. Per esempio, possiamo impostare le luci affinché si accendano quando un sensore viene attivato. Un duplice vantaggio in quanto non solo ci avvisa di potenziali intrusi, ma accende anche le luci quando entriamo in una zona buia della casa. Possiamo inoltre creare percorsi ad hoc che si illuminano automaticamente, ad esempio mentre percorriamo il tratto dal cancello alla porta d’ingresso.

Home theater

Collegando l’impianto di illuminazione del nostro salotto (o sala multimediale) all’impianto home theater dedicato renderà la nostra esperienza cinematografica semplice, comoda e ancora più emozionante.Con un solo tasto potremo chiudere le tapparelle ed eventuali tende automatizzate, attivare il lettore Blu-ray, regolare il volume delle casse e impostare le luci in modalità soffusa. Con lo stesso pulsante potremo ripristinare l’illuminazione standard, se per caso dobbiamo raggiungere il frigo o il bagno.

Rilevatori di fumo

I rivelatori di fumo oggi sono un must-have in ogni casa. Se poi volete aggiungere un tocco di sicurezza in più, potete prendere in considerazione di legare questi rilevatori all’impianto di illuminazione. Solitamente in situazioni di emergenza siamo abituati ad un avviso acustico. Grazie all’illuminazione smart, potremo aggiungere anche un segnale visivo. Oltre a impostare una luce lampeggiante, in caso di allarme potremo anche prevedere un percorso illuminato per evacuare i locali in tutta sicurezza.

Serrature

Se siete preoccupati per eventuali intrusioni da parte di malviventi nella vostra casa, potete integrare l’illuminazione con le serrature, facendo in modo che ogni volta ogni volta che si apre la porta una luce si accenda. Oltre, ovviamente, al vantaggio di avere sempre la luce accesa quando apriamo, saremo in grado di vedere se entra qualcun’altro.

Smartphone

Ormai siamo tutti abituati all’idea di una app per il controllo remoto dell’illuminazione. Alcuni sistemi, ancora più evoluti, riescono addirittura a captare quando siamo sulla strada di casa, accendendo o spegnendo le luci di conseguenza. Il tutto senza nessuna programmazione e senza premere alcun tasto. Questo tipo di automazione si ottiene collegando l’illuminazione al geofencing del telefono che, attingendo al GPS, allerta il sistema di illuminazione quando ci stiamo avvicinando o allontanando. Al fine di farlo funzionare, ovviamente, dobbiamo avere il cellulare con noi!

CONDIVIDI LA PROFESSIONE
Comments are closed.