Allarme Antintrusione e Domotica: un’integrazione vincente!

L’integrazione tra impianti domotici e impianti di allarme antintrusione rappresenta decisamente una scelta vincente nella prevenzione dei furti.

Per il professionista oggi, conoscere la normativa di riferimento rappresenta sicuramente un aiuto concreto. Nello specifico, questi impianti ricadono nel campo di applicazione del DM 37/08 e sono soggetti a determinati obblighi, tra cui il rilascio da parte dell’installatore della dichiarazione di conformit , previa verifica di funzionalità e sicurezza.

La norma CEI 79-3 consente una gestione semplice della valutazione del livello di sicurezza: l’impianto è adeguato al contesto da proteggere se il livello di prestazione risulta numericamente pari o superiore al livello di rischio.

La norma CEI 64-8 consente invece una gestione del confronto tra le esigenze di fruibilità e le prestazioni dell’impianto elettrico in esame.

I livelli prestazionali

L’allegato A della norma CEI 64-8 si applica agli impianti elettrici di unità immobiliari a uso residenziale in condomini o unità mono-pluri familiari.

I livelli prestazionali e di fruibilità previsti sono tre:

  1. minimo
  2. per unità immobiliari con maggiore fruibilità degli impianti
  3. per unità immobiliari con dotazioni impiantistiche ampie e innovative

Il raggiungimento del livello 3 prevede la gestione di almeno quattro fra le funzioni:

  1. antintrusione
  2. controllo carichi
  3. gestione comando luci
  4. gestione temperatura (se non è prevista una gestione separata)
  5. gestione scenari ( tapparelle, etc)
  6. controllo remoto
  7. sistema diffusione sonora
  8. rilevazione incendio (UNI 97 95), se non è prevista gestione separata
  9. sistema antiallagamento e rilevazione gas

Definire il livello di prestazione

La norma CEI 79-3 descrive un metodo oggettivo per definire il livello di prestazione:

  • numero di barriere funzionalmente concentriche che è possibile realizzare
  • consistenza delle caratteristiche dei componenti installati
  • modalità realizzative dell’impianto

Allo scopo della valutazione del livello di prestazione la norma CEI 79-3 scompone gli impianti di allarme intrusione nei tre sottoinsiemi:

  • rivelatori
  • apparati essenziali ed opzionali
  • dispositivi di allarme.

Il livello di prestazione di ogni sottoinsieme dipende dai fattori di merito dei componenti.

 

CONDIVIDI LA PROFESSIONE
Comments are closed.