Questione di comfort e sicurezza

Indagine di Instapro su usi e consumi degli italiani: comfort e sicurezza le richieste più pressanti, mentre vince il passaparola quando si tratta di scegliere installatori e professionisti

Instapro.it – marketplace dedicato ai servizi della casa e punto di contatto tra professionisti e utenti finali – realizza ogni trimestre un “Barometro dei servizi per la casa”, che evidenzia le ultime tendenze di mercato e gli usi e consumi degli italiani nell’ambito residenziale.

Dall’ultima edizione emerge come oltre il 66% degli italiani continui a credere fermamente nel passaparola, all’apice della classifica dei canali più sfruttati per la ricerca di un professionista o di un servizio per la casa.

Accanto al passaparola, entra in gioco la rete: è proprio qui, infatti, dove ben il 59% delle persone legge abitualmente le recensioni pubblicate dagli utenti, per documentarsi e orientare le proprie scelte.

Un esempio in questo senso, per il mondo casa, è proprio il sito di Instapro.it che raccoglie i commenti di chi ha già utilizzato il servizio, scegliendo di coinvolgere alcuni dei professionisti, altamente qualificati e di fiducia, parte del network.

Casa dolce casa

Dalla ricerca del Barometro dei servizi per la casa, condotta negli scorsi mesi su un panel di oltre 1.000 persone, tra i 30 e i 65 anni, emerge anche una forte predisposizione all’investimento.

Il quadro che si evince è, da un lato, quello di una popolazione ben predisposta ad investire nella propria abitazione, riconosciuta sia come valore affettivo sia come investimento sicuro da un punto di vista economico. Dall’altro, ci troviamo di fronte ad un utente molto attento ed esigente, per cui è imprescindibile essere rassicurati.

Dati alla mano: 3.855 euro è il budget medio di spesa che le famiglie italiane hanno destinato ai lavori di ristrutturazione e manutenzione della casa negli ultimi sei mesi. Mentre 1/3 degli italiani stima di spendere la medesima cifra nei prossimi sei mesi con dei picchi, in particolare, nei lavori di sostituzione di porte e finestre (1°posto), di ristrutturazione (2° posto) e nel riscaldamento (3° posto).

Ovviamente il rinnovo e la proroga della legge di stabilità 2016 hanno contribuito ad incentivare la spesa: l’87% degli italiani conosce la legge di stabilità, il 32% degli intervistati dichiara di averne beneficiato dal 2015 ad oggi, mentre il restante 68% è un potenziale tutto da perlustrare.

Il fattore comfort è, dopo il prezzo, la variabile che fa muovere l’utente in rete per la comodità di utilizzo, una connessione sempre più facile, da qualunque device, e la rassicurazione da parte di altri utenti attraverso la lettura delle recensioni.

CONDIVIDI LA PROFESSIONE
Loading Facebook Comments ...