Internet of Things e Privacy: 6 consigli su come tutelarsi

Sei preoccupato perché temi che i tuoi dispositivi collegati stanno raccogliendo troppi dati personali? Ecco cosa puoi fare.

Se non ti piace l’idea di essere monitorato dai tuoi dispositivi, potresti pensare di avere solo due opzioni: evitare del tutto la moderna tecnologia, oppure arrenderti definitivamente alla perdita della tua privacy. In realtà, per la maggior parte dei “prodotti intelligenti” ci sono delle strategie che possono limitare la quantità di informazioni raccolte.

1. Password

Proteggi sempre con una password ogni device che raccoglie le tue informazioni personali.

Molti dispositivi smart sono gestiti tramite un account su Internet. Alcuni, in aggiunta, hanno ulteriori codici di accesso che si possono inserire direttamente sul dispositivo. Utilizzali entrambi. E sì, devi sempre scegliere delle password complesse e univochee: l’ideale sono almeno nove caratteri con una combinazione di lettere, numeri e simboli. Inoltre, se non l’hai già fatto, assicurati di proteggere con una password le impostazioni del router e la connessione Wi-Fi.

2. Informativa

Leggi sempre l’informativa sulla privacy, anche se lunga e noiosa.

Se vuoi conoscere quali tipi di informazioni il tuo dispositivo sta raccogliendo, l’informativa sulla privacy è il posto giusto dove devi guardare. Ricordati però che i produttori possono cambiare le loro politiche sulla privacy in qualsiasi momento. Verifica sempre negli aggiornamenti!

3. OFF

Trova l’interruttore “OFF” nel menu delle impostazioni sul tuo dispositivo intelligente.

Spesso, le funzioni che tengono traccia dei dati hanno un comando off. Sulle smart TV, per esempio, è possibile disattivare il controllo vocale e la funzionalità “interattiva”. Se qualcosa ti sembra sospetto, spegnilo! Potrai sempre riattivarlo in un secondo momento.

4. Spegni quello che non serve

Non lasciare dispositivi collegati quando non li stai usando o funzioni che non servono accese.

Alcuni dispositivi smart sono collegati a Internet ininterrottamente per 24 ore al giorno. Ma, ad esempio, un baby monitor collegato non ha bisogno di essere in streaming video dalla culla quando il bambino è in braccio. Spegnilo!

5. Aggiorna sempre

Installa gli aggiornamenti di sicurezza non appena sono disponibili.

I produttori di dispositivi smart devono tutti seriamente impegnarsi affinché gli aggiornamenti di sicurezza vengano installati in modo automatico, non appena disponibili, con una funzione di push. Ma se non sei sicuro che gli aggiornamenti siano automatici, faresti bene a controllare periodicamente il sito web del produttore per vedere se è uscita una nuova patch, un aggiornamento o un nuovo firmware. Se li trovi, installali subito! 

6. Usa l’offline

Se l’essere connesso a Internet non offre un vantaggio tangibile per il tuo prodotto, compra la versione offline.

Se una versione non connessa non è disponibile puoi ,in ogni caso, acquistare il prodotto e semplicemente non collegarlo alla rete Wi-Fi. Può sembrare ovvio, ma vale la pena ricordarlo!

CONDIVIDI LA PROFESSIONE
Comments are closed.