Il supermercato del futuro? Si trova a Milano

A poco più di un anno di distanza dal “Future Food District” di Expo 2015,  il supermercato del futuro diventa realtà, aprendo le porte al pubblico presso il Bicocca Village di Milano.

Il progetto

Il progetto dello store è firmato da Inres, Consorzio di Progettazione di Coop Italia, ed è stato realizzato con la collaborazione di Imoon per quanto riguarda l’illuminazione.

Il supermercato, che si estende su un’area di 1,000 metri quadrati, ripropone l’esperienza dell’Esposizione Universale basata sul messaggio di trasparenza e innovazione.

I clienti hanno accesso ad oltre 6.000 prodotti dotati di etichette aumentate che indicano le diverse caratteristiche del singolo prodotto e che sono consultabili grazie a 54 monitor touch collocati sui banchi espositivi e 46 totem multimediali, distribuiti lungo le corsie.  Una tecnologia interattiva sviluppata e brevettata per Expo Milano 2015.

Luce e tecnologia

E per quanto riguarda l’illuminazione? Il corpo illuminante scelto per il progetto è il Venere Pro P di Imoon, nella sua nuova versione migliorata. Venere Pro P ha difatti un design rivisitato, con una forma più tecnica, decisamente in sintonia con lo stile elegante del supermercato.

I proiettori e i binari elettrificati (ral 7006) hanno la verniciatura identica a quella del soffitto metallico. In questo modo la percezione della materia è ridotta al minimo, viene così dato il massimo risalto all’illuminazione.

La luce gioca un ruolo essenziale in tutto il progetto: lo store è infatti totalmente illuminato solo da proiettori led che, con diversi fasci luminosi scelti in base alle specifiche esigenze, danno enfasi ai prodotti esposti.

Sui banchi da esposizione è stata utilizzata una parabola concentrante per mettere in risalto i prodotti,  riducendo al minimo la luce nelle zone di passaggio.

Per quanto riguarda le corsie, invece, è stato utilizzata la parabola edge, dotata di un’emissione luminosa rettangolare, che permette di direzionare la luce solo sulle zone da esposizione, mantenendo l’uniformità luminosa e riducendo il numero dei corpi illuminanti necessari.

Per rendere l’atmosfera accogliente, in tutto il punto vendita  è stata utilizzata una temperatura di colore di 3500 k.

Grazie alla tecnologia DALI è possibile creare scenari ed effetti predefiniti consentendo, oltre all’impostazione dell’illuminazione desiderata, un maggiore risparmio energetico. Sicuramente un valore aggiunto.

CONDIVIDI LA PROFESSIONE
Loading Facebook Comments ...